Quali sono le tipologie di stili calligrafici?

GLI STILI CALLIGRAFICI: QUALI SONO?

Gli stili calligrafici sono molteplici, da quelli più tradizionali a quelli più ricercati ed espressivi.
Ad oggi, si può spaziare tra creatività e fantasia, scegliendo tra lo stile che più appartiene al messaggio che si vuole comunicare ed in cui ci si riconosce.
Non esiste uno stile più bello degli altri, semplicemente esistono diversi stili calligrafici, ognuno più adatto ad alcuni contesti, piuttosto che ad altri, anche per finalità.

Nessun problema o preoccupazione su quale degli stili calligrafici scegliere, perché alla fine sarà lo stile calligrafico a scegliere voi!

Una figura professionale attenta all’arte della bella scrittura.

TRE TIPOLOGIE DI STILI CALLIGRAFICI.

Per quanto riduttivo sia, se dovessimo sintetizzare gli stili calligrafici in 3 macro gruppi, avremmo:

  • corsivi
  • medievali
  • sperimentali

Il corsivo è uno stile spesso apprezzato dal cliente per la sua eleganza e bellezza, che si tratti di corsivo inglese, italico, moderno, e molti altri, il corsivo è lo stile calligrafico più richiesto. Parlare di corsivo e di scrittura corsiva significa far riferimento alla scrittura a mano per eccellenza, quella imparata a scuola e che poi, in ogni mano, si evolve in maniera univoca e differente, dalla scrittura corsiva di ogni altro. Scrivere bene in corsivo è questione di esercizio, tempo, pazienza, passione, ma anche di personalità ed esuberanza: la calligrafia
corsiva, sia quella inglese che quella italica, è una delle scritture a mano tra le più decorative e versatili degli stili calligrafici che, pur mantenendo una sobria eleganza, permette di alternare pieni e vuoti nelle disposizioni più artistiche e creative. Il corsivo si presta benissimo a decorare partecipazioni di matrimonio, biglietti di auguri, poesie, pergamene.

Tra gli stili calligrafici, sicuramente quelli del periodo medievale hanno basi più storiche ed antiche di altri. Sono stili calligrafici utilizzati su testi sacri scritti dall’amanuense, una figura necessaria per i tempi che, con pazienza e dedizione, scriveva lunghi testi. Tutto questo fino alla creazione dei caratteri mobili e la diffusone della stampa moderna. I medievali sono stili calligrafici ordinati, importanti, leggibili, possiamo dire meno decorativi ma ottimi per personalizzare un logotipo, per comunicazioni aziendali e lasciare un messaggio chiaro e d’impatto.

E per sperimentale cosa si intende? Gli stili calligrafici sperimentali sono caratterizzati da una continua ricerca e per l’appunto sperimentazione. Si tratta di esercizi grafici in cui il segno/disegno abbandona quasi del tutto la sua natura semantica per assumerne una quasi del tutto visiva. Il risultato è costituito da texture monocromatiche trasparenti o corpose da ammirare per la bellezza dei tratti sovrapposti sul foglio. Quest’ultimo tipo di stile calligrafico può essere ad esempio utile per lo studio e creazione di ricercatissimi loghi aziendali e per fini di prodotti di design decorativa e non.

Sei alla ricerca di una soluzione originale ed adatta ad ogni occasione? Scopri come posso aiutarti, realizzando un progetto su misura e specifico per le tue esigenze! Contattami al 366 71 066 03 o scrivimi all’indirizzo email info@cristinapi.com

03_stili-calligrafici